Soliloqui

Da Pklab.

Jump to: navigation, search

Torna a anonimo olevanese


SOLILOQUI

thumb_Anonimus_Olibanuser_baby_cries_about_world_s_trouble.jpg (Anonimo Olevanese piange sui mali del mondo - Anonimus Olibanuser baby cries about world's trouble)

Quante volte ci è capitato di voler dire qualcosa e nessuno ci ascoltava? Allora i nostri pensieri e le nostre idee si perdevano nell'infinito. Quante volte le nostre parole si sono perse nel vento? Perché parlare se nessuno ci ascolta? E allora parliamo a noi stessi … e meglio.

È bello pensare … pensieri oziosi di un ozioso: si crede di filosofeggiare sul più e sul meno, si va fuori tema, si cambia argomento, si dimentica da dove si era partiti, si rientra in argomento.

Così nascono i soliloqui.



habemus papam - ici - ossia l'esproprio statale

La rivincita degli dei - lettere - Lo strano caso del dottor tizio

mio padre aveva ragione - omicidio di Novi Ligure - prostituzione e case chiuse

Solitudine 2 - sul lavoro degli immigrati - sulla giustizia - sulle mie opinioni

sull'esistenza - sull'oggi e sul domani - sul razzismo - tassiamo il tassabile -

Vassalli Valvassori e Valvassini

Personal tools